Il giorno 6 maggio, noi alunni della terza classe dell’istituto tecnico turistico, nell’ambito delle attività riguardanti il progetto “scuola viva- leggi e valorizza il territorio”, abbiamo effettuato una visita-trekking alla scoperta dell’antica città di Elea, poi divenuta Velia, tra le mura in cui Parmenide trasferiva i suoi insegnamenti agli allievi. I resti di questa antica città si trovano nel territorio di Ascea Marina, importante località balneare situata nel verde del parco nazionale del Cilento. La felice posizione geografica di Velia, situata al centro delle antiche rotte commerciali tra Grecia ed Etruria,  la rese molto ricca e potente. In questa straordinaria polis della Magna Grecia, tra natura e cultura, tra filosofia ed archeologia abbiamo visitato: i quartieri medievali; il pozzo sacro e le terme. Le terme ben conservate mostrano ancor oggi il calidarium, il tiepidarium ed il frigidarium in tutto il loro splendore. Il tutto enfatizzato  dalla presenza di un mosaico in pietre dure; la macchina del tempo sembra essersi fermata alla seconda metà del VI secolo a.C.  quando la città fu edificata. Nel procedere con fatica, abbiamo potuto anche ammirare il tempio di Asclepio avvolto nella rigogliosa natura della macchia mediterranea. Al termine della visita, dalla parte bassa della polis, abbiamo imboccato il sentiero che ci ha portati a percorrere il crinale degli dei, dal quale abbiamo raggiunto il punto più alto della città che domina l’intero golfo di Velia: uno scenario magico dal quale lo sguardo faceva difficoltà a spostarsi! Abbiamo, poi, percorso la famosa “Porta Rosa”, uno degli elementi di richiamo di questi scavi ed unico esempio di arco greco del IV secolo, un vero gioiello dell’architettura dell’epoca. Raggiunta l’acropoli, posta al di fuori delle mura, sul lato sud – orientale, abbiamo ammirato le abitazioni in opera poligonale,  la torre angioina in tutta la sua imponenza ed il teatro risalente al III secolo. Lasciato questo panorama meraviglioso, al calar del sole, abbiamo percorso il “sentiero degli innamorati”, lambito da acque cristalline. Dall’alto abbiamo ammirato  Capo Palinuro e tutto il litorale sabbioso di Ascea. Gli alunni di Scuola Viva  ringraziano la Dirigente Elena Mazzarelli che come sempre sostiene queste iniziative di ampio respiro culturale.

Gli alunni della III A TUR

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

  Dott.ssa Elena MAZZARELLI

Firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art.3 comma 2 del D.lgs 39/93

   

 

Allegati

  • 20 (259 kB)
  • 21 (203 kB)
  • 12 (214 kB)
  • 13 (337 kB)
  • 15 (296 kB)
  • 18 (276 kB)